Cronaca

Aereo EgyptAir scompare da radar Premier egiziano “non escluso terrorismo”

Airbus Egyptair precipita in mare
Sul volo Parigi-Cairo della EgyptAir viaggiavano 66 persone. L’aviazione greca: “caduto a largo di Karpathos”. Giallo sull’Sos. Valls: Tutte le ipotesi sono aperte”

L’ombra del terrorismo si allunga sullo schianto dell’Airbus della EgyptAir precipitato nel Mediterraneo 130 miglia al largo dell’isola greca del Dodecanneso di Karpathos, nello spazio aereo egiziano. Il velivolo era decollato nella notte da Parigi diretto al Cairo con 66 persone a bordo (30 gli egiziani e 15 i francesi) ed era scomparso dai radar alle 2,29, quando sorvolava un’area tra Rodi e Creta a un’altitudine di 37.000 piedi. Tra i 56 passeggeri c’erano anche un bambino e due neonati. I sette membri dell’equipaggio erano affiancati a bordo da tre uomini della sicurezza.

La compagnia aerea egiziana ha invitato alla prudenza sulle cause dell’accaduto ma secondo gli esperti l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un attentato, anche perchè il tempo lungo la rotta era buono e in quella fase del volo è da escludere un errore dei piloti. Il premier egiziano Sherif Ismail ha dichiarato che “non si può escludere nulla”, compreso l’attacco terroristico. Anche la Francia non ha escluso “alcuna ipotesi”, come ha spiegato il premier, Manuel Valls.
Il presidente Francois Hollande ha avuto un contatto telefonico con il collega egiziano Abdul Fattah al-Sissi e i due si sono impegnati a “cooperare strettamente per accertare al più presto possibile le circostanze” di questa tragedia. Il governo francese ha istituito una cellula di crisi al Quai d’Orsay e all’Eliseo si è tenuta una riunione interministeriale con il presidente Francosis Hollande, a cui hanno partecipato oltre al premier Valls, i ministri degli Esteri, della Difesa e dell’Interno.
Giallo su allarme. C’è mistero sull’allarme che l’aero avrebbe lanciato prima di sparire. La compagnia aerea sostiene che alle 02.26, il velivolo ha lanciato un messaggio di Sos. Un segnale di emergenza dall’aereo è stato invece captato alle 04.26, circa due ore dopo aver perso le tracce del velivolo. Il segnale potrebbe essere stato inviato dall’apparecchiatura per la localizzazione dell’aereo installata sull’aeromobile. Ma l’Egitto smentisce invio dell’allarme: il primo ministro ministro Sherif Ismail ha detto che “non vi è alcuna informazione” sull’accaduto, precisando che quanto alla richiesta di soccorso non si è trattato di un Sos ma di una segnale trasmesso dalle strumentazioni di bordo del velivolo.

Nella lista dei passeggeri del volo MsS804  figuravano anche due iracheni, un britannico, un canadese, un belga, un portoghese, un algerino, un sudanese, un ciadiano, un saudita e un kuwaitiano.

vivicentro.it/cronaca / agi / Aereo EgyptAir scompare da radar Premier egiziano “non escluso terrorismo”

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale